Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do? Lo darò alla Befana, che lo tiene una settimana. Lo darò all’Uomo Nero, che lo tiene un anno intero. Lo darò all’Uomo Bianco, che lo tiene finché è stanco. Lo darò al buon Gesù, che se lo tiene e non lo ridà più.
Tutti i bambini hanno sentito queste parole un attimo prima che la luce venisse spenta. Nessun adulto ricorda mai cosa vedeva, quando le sentiva da bambino. Magari questo può aiutare.

lunedì 7 giugno 2010

La notte è piena di insidie.

1 commento: